Calcabrina: visita ad una fattoria biodinamica

Salvatore Cosenza

15 maggio 2019

Nelle campagne di Montefalco, in Umbria, la Fattoria Calcabrina è un'azienda agricola a conduzione familiare che, seguendo i principi della biodinamica, produce vini naturali, olio e formaggi di capra. 

Com’era il mondo prima dell’invenzione di navigatori e smartphone? Non sono passati poi così tanti anni dalla loro diffusione, ma davvero si fatica anche solo a immaginare la vita di tutti i giorni senza questi ausili tecnologici. Di certo sarebbe stato molto più difficile raggiungere la Fattoria Calcabrina, tanto più che, in questo caso, neanche la segnaletica stradale è di grande aiuto, ad eccezione dell’insegna in legno che si incontra una volta giunti a destinazione. 

Situata nelle campagne di Montefalco, tra ulivi e vigneti di Sagrantino, questa piccola azienda a conduzione familiare ha imboccato da anni la via del biologico e del biodinamico, diventando fattoria quando alla produzione agricola si è affiancato l’allevamento di capre. 
 
Le capre della Fattoria Calcabrina
Cuore e anima di questa bella realtà è uno col nome da fuoriclasse. Diego in effetti è un campione nella produzione di formaggi caprini, sebbene non sia la sua unica occupazione. Si divide tra il caseificio e la cantina: il cognome Calcabrina infatti è ben evidente su bottiglie di apprezzati vini naturali. Crescente è anche l’attenzione nei confronti della produzione di olio extravergine, prevalentemente da olive “moraiolo”, dal gusto deciso e persistente. 
Il caseificio produce 15 varietà di formaggi
A pochissimi metri di distanza dal laboratorio dove vengono prodotte circa quindici varietà di formaggi, vi è la zona dove trovano ricovero le centosessanta capre. Lasciate libere all’interno di un recinto, vengono portate spesso a pascolare nei campi circostanti l’azienda, dove si nutrono di erba medica e ghiande, di cui vanno particolarmente ghiotte. Per sei mesi all’anno vengono munte, per altri sei restano a riposo, in quanto non è prevista alcuna somministrazione di ormoni per costringerle a produrre latte di continuo. C’è un grande rispetto per gli animali e il loro benessere; si presta molta attenzione, ad esempio, al fatto che abbiano a disposizione gli spazi giusti.
Grazie alle visite guidate che si realizzano in Fattoria è possibile interagire con gli animali
Tutti gli ambiti produttivi della fattoria sono connessi in una relazione ciclica, che vede la coltivazione dei mangimi per gli animali, i quali a loro volta, andranno a produrre letame, utilissimo come concime naturale per le vigne. 

Se capitate da queste parti, prima o dopo una passeggiata nel bellissimo centro storico di Montefalco, una visita alla Fattoria Calcabrina è certamente una buona idea. Non ci sono prenotazioni on line, chiamate e stabilite l’orario di arrivo. Soprattutto decidete se volete fermarvi solo per una degustazione di formaggi o per pranzo: vi invieranno la proposta del menu via sms e non vi resterà che confermare. 
Tagliere di formaggi Calcabrina con confetture
Verrete accolti letteralmente in casa dalla famiglia Calcabrina e dai loro collaboratori, tra cui una giovane cuoca che sa valorizzare le eccellenti materie prime con una giusta dose di fantasia. Le sue origini sarde le permettono di giocare liberamente anche con ingredienti non tipicamente locali. Così, dopo una classica coratella di capra, capita di assaggiare un risotto in cui il mare incontra la campagna umbra, con le alacce che sposano la robiola e il broccolo romanesco. 
Risotto con alacce, broccolo romano e robiola
Il capretto in umido, invece, è condito con olive taggiasche e zenzero. Impossibile non concludere con un tagliere di formaggi accompagnati da confetture. Dopo il pranzo i più piccoli possono accarezzare le caprette mentre i grandi fanno scorta di prelibatezze.


Fattoria Calcabrina
Frazione Montepennino - Loc. Campoletame, 61 Montefalco (PG)
Tel. 392 400 8570
https://www.facebook.com/Fattoria.Calcabrina/

Fotografie: Salvatore Cosenza
 
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Scritto per chi ama il buon cibo
Alti Formaggi Magazine è un webzine di cultura gastronomica che esplora il mondo della produzione del cibo. Una voce che narra di incontri con persone che, grazie alla loro sapienza artigianale e gastronomica, ci aiutano ad ampliare le nostre conoscenze e trovare il vero gusto delle cose. Un’ode al territorio, ai suoi prodotti e a tutti coloro che li fanno ed utilizzano.
Omeganet.it - Internet Partner